la “Dama di Trieste”

0
151

la “Dama di Trieste”

… una favola moderna

di Antonio Laganà (30.11.2008)

E’ troppo bella per non volerci credere, la notizia che i giornali triestini vanno riportando in questi giorni: e cioè che una signora triestina “regala” appartamenti e gioielli a dei ragazzi, studenti della città.
Si tratta, dunque, di una signora benestante che, sentendosi molto legata ai giovani studenti per i quali ha lavorato tutta la vita come insegnante, ha deciso di regalare loro, ben sette appartamenti ed altri beni abbastanza consistenti.
La notizia clamorosa sta suscitando interesse e curiosità in tutta Italia.
E in un primo momento si resta perplessi ed increduli che in questa fase critica della vita economica del Paese, possano accadere simili cose.
Le donazioni spontanee a favore di qualcuno, attualmente ci fanno tanto pensare prima ad una trovata pubblicitaria e dopo, ad una fiaba ambientata ai tempi nostri, come rileva un autore triestino di libri per bambini.
La “nostra” signora è stata proiettata agli onori della cronaca nazionale con la sua iniziativa , ma rifiuta interviste ed incontri, volendo conservare discrezione e riservatezza per lei e per gli undici fortunati destinatari di questo affettuoso e mirato gesto.
Certo, abituati come siamo, a leggere sulle cronache italiane notizie di violenze, stupri, rapine, scioperi, ospedali che non funzionano, assieme a giustizia, pubblica istruzione, ferrovie, Alitalia, Borsa etc. etc., restiamo stupiti, anzi increduli dinnanzi ad una notizia così: bella, rassicurante e… quasi “deamicisiana”!
Nel senso che in questo bailamme generale in cui siamo immersi, è bello scoprire che uno splendido personaggio come ” la Dama di Trieste ” provvede, con altruismo e generosità impensabili, ad aiutare con le sue sostanziose donazioni, dei giovani abbastanza vicini a lei ed al suo ambiente, soggetti che evidentemente hanno bisogno e dai quali ha evidentemente ricevuto e molto.
Si tratta, a nostro parere, oltre che di un intelligente ed opportuno atto di generosità, anche di un’ulteriore dimostrazione delle ottime qualità di tanti giovani di questa generazione che spesso vengono troppo genericamente ed affrettatamente giudicati e classificati negativamente e che, invece, vengono su alla grande!
Ciò, nonostante tutto e nonostante quanto di poco edificante si trovino attorno, costituendo una buona base per la Società di domani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here