MARINAI d’ITALIA A RADUNO

0
140

MARINAI d’ITALIA A RADUNO

di Anthony Cormaci (28.09.2008)

“La settimana del Mare” si è svolta dal 21 al 28 settembre organizzata dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia che ha accettato di effettuare il XVII raduno Nazionale nella città di Reggio Calabria.

La manifestazione, articolata nelle varie giornate, é stata ricca di momenti aggreganti. Il progetto é stato sostenuto da Confcommercio, CNA, Coldiretti della Provincia di RC,cofinanziato dalla CCIAA e dal Comune di Reggio Calabria e ANMI.
L’evento ha rappresentato un’occasione di notevole interesse turistico e ha costituito un momento di visibilità dell’imprenditoria reggina, attraverso il gran numero di partecipanti e l’attenzione riservata dai network nazionali ,Con questa”battage” si é captata l ‘attenzione non solo dei media ma di un grande numero di consumatori colpiti dalla varietà dei prodotti esposti nella “Cittadella dell’ospitalità” oltre che nel cosidetto “percorso del gusto” ove artisti ed artigiani reggini, assieme agli imprenditori locali del settore eno-gastronomico, hanno potuto offrire il meglio dei prodotti.

Sono state effettuate conferenze, concerti, proiezioni di film,premiazione di studenti,visite alle unità navali,regate veliche.
La dimostrazione con mezzi anfibi – però – ha entusiasmato ed emozionato gli spettatori assiepati lungo la ringhiera del Lungomare e della zona Lido,sulla cui battigia é avvenuto lo “sbarco”.
La Nave S. Giorgio, al comando del cap. di vascello Daniele Romano, ha stazionato nella rada Giunghi e si é avvicinata alla riva per farsi ammirare (nel caso di sbarco vero la nave sarebbe stata molto più lontano, a distanza di sicurezza). Carri anfibi, gommoni, mezzi da sbarco con militari in assetto operativo, hanno “assaltato” il Lido Comunale.
Curiosità tra i giovani ma tanta emozione per chi ha qualche anno in più.

Il Presidente dell’ANMI, l’ammiraglio Paolo Pagnotella, nell’esternare la sua gioia e soddisfazione per la perfetta riuscita della operazione ha sottolineato che la “nostra non é una Marina grande,ma é sicuramente una Grande Marina”.

Tra le tante cerimonie e dimostrazioni incluse nel complesso contenitore del XVII raduno si é tenuta al Cedir quella della “Memoria del Terremoto”.

Questo evento, che ha colpito nel dicembre 1908 le città di Messina e di Reggio Calabria, é scolpito duramente nella mente dei reggini e dei messinesi per la gravità del sisma ed il grande lutto che esso ha generato. La Marina, per Reggio, ha il merito – in quella triste circostanza -di essere stata la prima fonte di aiuto proveniente dall’esterno . Infatti 400 marinai , agli ordini del comandante Cagni, stabilirono il primo coordinamento dei soccorsi a bordo della nave militare ,l’incrociatore “R.N. NAPOLI”,assieme alle navi della squadra navale Russa e Inglese…
Reggio é grata a quei “ragazzi” che con coraggio si sono prodigati ad aiutare la popolazione prostrata, la gratitudine é estesa a tutta La Marina per l’impegno profuso.
Dopo il cocktail di benvenuto offerto presso la sala dei Lampadari del Comune di Reggio Calabria alla presenza del Sindaco Scopelliti e dei rappresentanti di tutti gli Enti che hanno sostenuto l’evento é seguito il rituale dello lo scambio di doni in ricordo di questa riuscita manifestazione.
Infine la domenica oltre alla visita delle unità navali, il Vin d’honner, si é giunti alla conclusione con la toccante cerimonia della consegna del monumento “al marinaio d’Italia”, da parte dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia alla Città di Reggio Calabria, alla presenza del Presidente della Camera On.Fini e del Ministro della Difesa On.le La Russa.
Un corteo enorme e varipinto : i marinai in servizio in candida uniforme bianca, mentre i marinai della riserva e dell’associazione costiuenti l’onda blu per le divise scure,ha percorso il viale Zervi ed il Lungomare Falcomatà tra ali di folla incuriosita, emozionata e festante. Ai reparti provenienti da tutta Italia si sono affiancate le rappresentanze estere :New Jersey (Usa ), Melbourne, Sidney, Perth (Australia) etc.
Attraccata al molo di Levante la splendida nave scuola “AMERIGO VESPUCCI”, simbolo per eccellenza della MARINA ITALIANA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here