AI LETTORI DAL DIRETTORE

0
90

AI LETTORI DAL DIRETTORE

(28.03.2008)

Auguri, Lettori!
Perché questo nuovo giornale è VOSTRO.
Ed è un’altra cosa: infatti si chiama “ALTRASTAMPA”.

E’ nostro desiderio dire le cose che voi VORRESTE DIRE…

Desideriamo che la “gente” come è d’uso dire oggi da parte di tutti i politici e di quelli che detengono il potere – e ch’è un chiaro, lampante “lapsus freudiano” – non sia più “gente”.

Desideriamo che la…”gente” diventi protagonista e non solo protestataria: che diventi parte proponente dei propri destini, e risolutrice dei propri problemi.

A Londra, nel maggior parco della città, “Hide Park”, c’è un posto chiamato “The Hide park corner”: letteralmente, “l’angolo di Hide park”. Ebbene, lì qualsiasi cittadino – chiunque! – che abbia da dire qualcosa, che voglia fare qualche critica, protesta o proposta, sale su di uno sgabelletto che si è portato da casa o, semplicemente su di una cassetta della frutta, vi monta su e… PARLA!

Dice, protesta, propone, arringa. E la gente vi si assiepa attorno e ascolta.

Succedesse qui, dopo due minuti qualcuno chiamerebbe la “neuro”.

Ma qui stiamo parlando di in Paese antesignano della democrazia e questa è la  forma più semplice ed elementare di democrazia.

Ebbene, noi vogliamo essere il vostro sgabello! Non importa se lo diciate Voi o noi: l’importante è che si dica ciò che “pensano”, che “vogliono”, che “patiscono” le persone: i cittadini comuni, quelli che con un termine in voga costituiscono il Paese reale.

Vogliamo parlare di cose concrete.

Non parleremo, per esempio, di statistica, perché “odiamo” il pollo che lui si mangia per intero e poi pare che io ne abbia avuto una bella metà!

Mauro Callegati, ordinario di Economia dell’Università Politecnica delle Marche dice che questo – la storia del pollo, per esempio – si chiama “statisticulation” che si può tradurre come “manipolazione statistica al fine di barattare il falso col vero”, cioè come ingannare “scientificamente”. Veramente a noi la parola ci ricordava altro e ch’era, invero, nella fattispecie, anche attinente.

Come la storia, del resto, che l’Istituto di Statistica dice che l’inflazione è del… 2%… diciamo per esempio, e poi alcuni prodotti di primaria necessità hanno avuto un picco in su, del 9, 12%!

Insomma noi vogliamo essere oltre che il vostro “sgabelletto” su cui potete salire, anche il vostro “INDICE ACCUSATORE!

“IO DENUNCIO”!

Ed a questo proposito, istituiamo una rubrica che sarà tenuta da voi.

Il suo nome:”IO DENUNCIO!”

Lì, in omaggio alla libertà di pensiero e stampa, ma anche in ossequio alle comuni norme di non dire il falso, né offendere alcuno e nella veste opportunamente corretta, insomma, nell’ambito della normativa corrente, potrete, anzi dovrete dire, DENUNCIARE, meglio, tutti i soprusi patiti e gli atti che offendono o intaccano i vostri DIRITTI DI CITTADINI.

Non possiamo né intendiamo promettervi nulla; ma essere la VOSTRA TRIBUNA, il VOSTRO PALCO, questo, sì!

Ci chiameranno “populisti” e “qualunquisti”?

Non riconosciamo tali termini nella accezione corrente e con lo spirito con cui vengono usati: ma  li riconosciamo per quello che dicono i migliori dizionari della lingua italiana.

Ma se populista e qualunquista significa fare gli interessi della persona e del “cittadino”, ebbene, allora, lo siamo!

E non ce ne sentiamo, né sminuiti, né offesi: perché è venuto il momento di gridare basta alle parole VUOTE e trite e ritrite che non dicono nulla e che, peggio, vogliono mascherare il NULLA!

Siamo dei sognatori? Può darsi.

Ma ricordatevi che un uomo che non sogna ha già cessato di vivere.

E noi amiamo non solo coltivare ideali, ma talvolta… sognare pure!

Vostro, Alfredo Labate Grimaldi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here